Via Cavalletti 2
00186 - Roma

Contatto: Maurizio Pellegrini, Nadia Fagiani, Lucilla D'Alessandro - email: nadia.fagiani@beniculturali.it  - tel: 3283569500

Per persone con:

Periodo: maggio - dicembre 2017.

Attività: la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l'Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l'Etruria meridionale aderisce alla Biennale Arteinsieme, promuovendo un progetto di accessibilità al patrimonio culturale esportabile nelle scuole e basato sulla multisensorialità. In concreto saranno predisposte delle esperienze di conoscenza degli oggetti antichi e della loro funzionalità attraverso diversi sensi: la vista, l’udito, il tatto. Si tratta di un approccio che parte dalla concretezza e materialità del reperto per risalire alla sua contestualizzazione culturale. Dopo un primo contatto multisensoriale, gli studenti verranno indirizzati alla costruzione di oggetti della vita quotidiana o di riproduzioni di modelli di edifici o monumenti etruschi e/o romani con le tecniche e i materiali usati nell'antichità che diventeranno essi stessi oggetti utili per altri percorsi tattili e multisensoriali. Inoltre gli studenti saranno richiesti di contribuire alla produzione di audiolibri su testi oppure brevi racconti con oggetto storico. Il progetto sarà proposto anzitutto alle scuole elementari, ma è adattabile anche ai diversi livelli d’istruzione ed avrà sempre presente il fine ultimo di favorire la valorizzazione del bene culturale e, soprattutto, l'integrazione scolastica e sociale delle persone con diverse disabilità. Il materiale audiovisivo prodotto sarà messo a disposizione nei siti istituzionali per tutti gli istituti scolastici che vogliano conoscerlo o partecipare al progetto. L’idea che anima la proposta è quella di estendere il più possibile le opportunità di conoscenza e di godimento dei beni culturali, facendo proprio lo slogan del Museo Omero "Il museo di tutti e per tutti".

Link esterno: