Esterno del Museo

Largo San Martino 5
80129 Napoli (NA)

Contatto: Roberto Sabatinelli email accoglienza.sanmartino@beniculturali.it - tel. 0812294524

Perpersone con:

Periodo: un sabato al mese tutto l'anno.

Attività:
Il percorso di visita prevede un vero e proprio viaggio nei sensi. Sono stati individuati tre ambiti nei quali l'utente potrà ampliare la propria conoscenza della Certosa e Museo di San Martino grazie alle seguenti percezioni sensoriali:

  1. Percorso tattile
  2. Percorso auditivo
  3. Percorso olfattivo

La Chiesa della Certosa offre vari spunti per procedere alla visita tattile, poiché l'alternarsi di vari tipi di materiali che caratterizzano il caleidoscopico patrimonio artistico ne permette la precisa individuazione al tatto, trattandosi di superfici diverse (piperno, tufo,legno, ferro, marmo, cartapesta, pietre dure etc.) ben distinguibili. Sempre nella Chiesa, ma nel Coro dei monaci si sperimenta la funzionalità della cassa armonica presente sotto al pavimento marmoreo. Per poter effettuare questa dimostrazione l'assistente ha previsto l'ascolto di una traccia audio che riproduce il canto gregoriano dei monaci certosini, amplificato dalla lodevole invenzione fanzaghiana. 
Si procederà, in seguito, nel Chiostro Grande laddove percorrendo l'intero perimetro, tra l'alternarsi delle colonne alla scoperta tattile del portone ligneo della cella monastica e del relativo sportellino per il passaggio del cibo, si potrà percepire il silenzio claustrale rotto solamente da qualche cinguettio di volatili o dal fruscio del vento. Il terzo ed ultimo step di questa visita avverrà nel giardino della certosa, sulla terrazza panoramica sul golfo della città di Napoli. In questo contesto si procederà al terzo tipo di percorso, ovvero quello olfattivo. In un angolo vi sono piantate diverse erbe aromatiche che un tempo si associavano a quelle officinali in uso al monaco dedito alla spezieria (speziale) e deputato a realizzare medicamenti per la comunità monastica e non solo. Oggi possiamo percepire l'essenza aromatica di piante come il rosmarino, la lavanda, la maggiorana, l'alloro, l'eucalipto, la salvia etc.

Link esterno: