Piazza S. Maria Nova 53

00186 Roma RM

Contatto: Federica Rinaldi email federica.rinaldi@beniculturali.it tel 337 16 84 539

Per persone con:

Periodo: ottobre 2019

Attività: 

13 ottobre 2019. In occasione dell’evento F@Mu (Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo) il Parco Archeologico del Colosseo organizza diverse attività. Di seguito il programma della giornata:

10:00 – 11:30: “Crea la tua didascalia”, attività di ideazione di didascalie partecipate per bambini dai 6 ai 12 anni.
Per i fratelli più piccoli: “Coloriamo il PArCo”.
Massimo 10 bambini 
Le didascalie partecipate rappresentano un percorso pensato per bambini dai 6 ai 12 anni che verranno introdotti alla conoscenza del Museo Palatino in maniera creativa e stimolante, cercando di stabilire tra loro e le opere d’arte selezionate un dialogo creativo. Lo scopo del progetto è mettere in gioco, oltre alla creatività del singolo ragazzo, anche la sua interpretazione personale per sviluppare lo spirito di osservazione e creare interesse e attenzione attraverso il racconto dell’opera nel contesto museale. L’opera è muta, toccherà al bambino darle voce e farle raccontare qualcosa di sé, tutto ciò che con la sua voce non riesce più a dire.

10:30 – 11:30: “Il PArCo tra le mani”, visita tattile al Museo Palatino.
Massimo 10 bambini
La visita tattile del museo Palatino permetterà ai bambini e ai ragazzi ciechi e ipovedenti di toccare le opere più importanti. Accompagnati da una guida del Parco i visitatori potranno anche approfondire la conoscenza delle opere attraverso i pannelli tattili e le riproduzioni pensate a scopo didattico e illustrativo per permettere a tutti di scoprire i volti degli imperatori e della loro corte, dei cittadini romani e degli dei e di tutti gli abitanti reali e mitologici del Palatino.

11:00 – 12:30: “FamiLIS Museum”, visita in LIS in collaborazione con l’Istituto Statale per Sordi di Roma.
Massimo 10 bambini
Il Parco Archeologico del Colosseo propone quest’anno, in collaborazione con l’Istituto Statale per Sordi di Roma, una visita guidata in LIS, lingua dei segni italiana, per bambini sordi e udenti segnanti e per tutte le famiglie e i bambini che conoscono questa meravigliosa lingua. Accompagnati da una guida sorda segnante sarà possibile scoprire i tesori custoditi nel Museo Palatino, posto sul colle e raggiungibile attraverso una suggestiva passeggiata nel cuore di quello che è stato il luogo più importante e significativo dell’antica Roma.

Le attività devono essere prenotate al link: bit.ly/PArCo_F@Mu2019

Il bambino e l’adulto accompagnatore hanno diritto all’ingresso gratuito all’area del Parco archeologico per partecipare alle attività al Museo Palatino, presentando la mail di notifica stampata e indirizzata all’adulto accompagnatore, presso l’ingresso dell’Arco di Tito, Via Sacra, 00186 Roma RM. 
Si prega di presentarsi mezz’ora prima dell’inizio dell’attività, sul luogo troverete il personale addetto alla didattica che vi accompagnerà al Museo palatino.

dal 1 ottobre 2019 visita tattile, accompagnati da un operatore specializzato del Parco, dedicata alle principali opere della collezione del Museo Palatino. Grazie alla nuova dotazione di pannelli tattili e postazioni accessibili in situ, è infatti oggi possibile esplorare tattilmente i “pezzi forti” della collezione: sono disponibili le riproduzioni di antefissa arcaica a rilievo (piano terra), di una lastra di terracotta cd. “campana” (I piano), di una lastra di opus sectile (I piano) e di un bel ritratto di Nerone (sala ritratti al I piano). Visita guidata gratuita con operatore del Parco su prenotazione; possibile anche la visita in autonomia, senza prenotazione.  

dal 1 ottobre (con cadenza mensile), i luoghi ricchi di suggestioni storiche e archeologiche del Parco archeologico del Colosseo sono diventati, da gennaio 2019, ambientazione privilegiata per lo svolgimento di “Park-in-Parco”: un ciclo di attività per la riabilitazione delle malattie neurologiche sviluppato nell’ambito del più ampio progetto “Il Parco fuori dal Parco”, con il quale il Parco intende rafforzare i legami con il territorio e incoraggiare un maggior coinvolgimento del pubblico. A tal fine, fondandola su uno specifico protocollo d’intesa è stata avviata la collaborazione con l’Associazione Parkin Zone Onlus, cui si devono l’ideazione, la cura e la realizzazione delle diverse attività in programma nel corso dell’anno.
“Park-in-Parco” prevede infatti l’attivazione di laboratori gratuiti di diverse discipline artistiche e motorie, in modo da fornire ai pazienti occasioni alternative di riabilitazione nello scenario unico del Parco.
Le attività in calendario sono:

La partecipazione alle attività è gratuita, su prenotazione, salvo esaurimento posti disponibili (variabili a seconda delle attività). “Il Parco fuori dal Parco” è un progetto del Servizio Comunicazione, relazioni con il pubblico, la stampa, i social network e progetti speciali.

LE ATTIVITA':

a partire dalla primavera del 2020, nel Foro Romano saranno progressivamente attrezzati per la visita tattile i seguenti percorsi: 1. La casa delle Vestali; 2. L’arte di costruire dei Romani: tecniche e strumenti; 3. La Basilica Giulia con le tabulae lusoriae e la Curia Iulia; 4. S. Maria Antiqua e la Rampa di Domiziano. Nella sua elaborazione, il progetto di questi percorsi è stato orientato dalla considerazione che, affinchè una visita tattile condotta in situ abbia davvero senso, non c'è cosa migliore che TOCCARE DIRETTAMENTE i manufatti antichi originali, utilizzando riproduzioni e modelli in scala SOLO a integrazione dell’esperienza. Il visitatore con disabilità visiva potrà avvalersi di due diverse modalità di visita, in entrambi i casi GRATUITA: - in autonomia relativa, ossia con il proprio accompagnatore; - con l’assistenza di un operatore del Parco archeologico del Colosseo, su prenotazione. Naturalmente, la seconda modalità di visita risulterà senza dubbio più soddisfacente e appagante rispetto alla prima, in quanto potrà beneficiare, oltre che delle spiegazioni del personale competente, dell’impiego di supporti e materiali mobili (riproduzioni di oggetti d'uso quotidiano, strumenti, vasellame, etc.; modellini in scala ridotta dei monumenti) appositamente prodotti per una ottimizzare l’esperienza tattile condotta sui manufatti originali. 

Link esterno: