Piazza Valdesi 13
87100 Cosenza CS

Contatto: Francesco Dodaro email francesco.dodaro@beniculturali.it tel 09 84 75 90 53 211

Per persone con:

Periodo: ottobre - dicembre 2019

Attività:
FASE PROPEDEUTICA: incontro con i presidi e insegnati di materie storico-artistiche e tecniche delle scuole del territorio di competenza della Sabap-Cs per renderli edotti sulle finalità e sui temi della Biennale.

TEMA 1: Il patrimonio culturale e paesaggistico della Calabria letto attraverso il senso della vista
FASE 1: elaborazione in classe dei temi culturali oggetto della Biennale, attraverso manifestazioni artistiche a libera scelta degli insegnati di storia dell’arte e disegno. Individuazione, selezione e re-interpretazione (ai fini della predisposizione dei materiali per la mostra) di segni, simboli, elementi architettonici e/o decorativi che possono essere considerati quali espressione di influenze o ibridazioni di forme culturali e artistiche differenti.
FASE 2: allestimento di una mostra per esporre i lavori. Illuminazione dei luoghi espositivi con candele e allestimento di stand con oggetti di vita quotidiana e scenografie che riproducano gli spazi abitati delle varie etnie che si sono sovrapposte e succedute sul territorio della Calabria. Il percorso espositivo sarà anche occasione per definire una narrazione, per immagini, del patrimonio (architettonico, archeologico, paesaggistico, demoetnoantropologico) calabrese attraverso il filtro della multiculturalità e, quindi, dell’arricchimento culturale derivante dalla commistione di culture differenti.

TEMA 2: Il patrimonio culturale e paesaggistico della Calabria letto attraverso il senso del tatto
FASE 1: costruzione ed elaborazioni di oggetti tridimensionali in gesso, argilla o altro materiale, che gli alunni forgeranno con le loro mani e che saranno oggetto di esposizione.
FASE 2: allestimento di una mostra di oggetti d’arte e di reperti archeologici (originali e riproduzioni) oltre che degli oggetti tridimensionali precedentemente forgiati dagli alunni delle scuole partecipanti, che i ragazzi, soprattutto quelli diversamente abili, potranno toccare con mano per percepirne le forme e le caratteristiche.

TEMA 3: Il patrimonio culturale e paesaggistico della Calabria letto attraverso il senso dell’udito
FASE 1: scelta in classe dei brani musicali capaci di evocare atmosfere medievali e/o legate al mondo antico.
FASE 2: allestimento, di stereo e casse per diffondere i brani musicali.

TEMA 4: Il patrimonio culturale e paesaggistico della Calabria letto attraverso il senso del gusto
FASE 1: collaborazione con le scuole alberghiere della provincia e scelta dei cibi e delle bevande consumate nel mondo antico, la cui preparazione sarà a cura degli alunni, sulla base delle ricette antiche tramandate nei testi greci, latini, medievali, arabi. FASE 2: allestimento con possibilità di degustazione delle vivande preparate.

TEMA 5: Il patrimonio culturale e paesaggistico della Calabria letto attraverso il senso del olfatto
FASE 1: scelta in classe delle profumazioni e delle essenze caratteristiche del mondo dei campi (erbe mediche, erbe officinali e piante aromatiche) legate alla cultura contadina e al mondo antico. In particolare, l’individuazione delle essenze vegetali (e la loro riproposizione in fase di allestimento della mostra) potrebbe essere legata al tema dell’hortus conclusus medievale e/o di altre tipologie di giardini storici, al fine di “ricostruire”, attraverso il senso dell’olfatto, spazialità, forme estetiche e percezioni dei giardini antichi. Sperimentazione in classe dell’estrazione dei profumi dai fiori e dalle piante secondo il sistema tradizionale naturale.
FASE 2: esposizione delle suddette erbe e piante e dei profumi da loro derivati, eventualmente ipotizzando un percorso olfattivo di scoperta all’interno di uno spazio-giardino.

Link esterno: