Museo Nazionale Romano - Palazzo Altemps

Piazza di Sant'Apollinare 46, 00186, Roma
Tel: 06 684 851 Fax: 06 689 70 91
E-mail: ssba-rm.palazzoaltemps@beniculturali.it
Numero cell. per sms o indirizzo chat per comunicazione con persone sorde: Silvia D'Offizi: 333 28 55 143
Sito web: http://archeoroma.beniculturali.it/
Referenti accessibilità: Tiziana Ceccarini (tiziana.ceccarini@beniculturali.it); Silvia D'Offizi (silvia.doffizi@beniculturali.it)

Il percorso a Palazzo Altemps inizia in genere al centro del cortile dove vengono illustrate le dimensioni dell'edificio, viene descritto il cortile e le facciate esterne, quanti sono i piani, come è fatta l'architettura e quali sono le dimensioni. Si passa in seguito a raccontare la storia del Palazzo e delle collezioni. I visitatori vengono fatti entrare dentro al museo e si accompagnano nella visita tattile. Nella sala delle Erme si può toccare il vaso composito che è utile per spiegare il restauro e poi una delle erme. Nella sala dei sarcofagi si possono toccare quello di Ercole e di Dioniso. La pantera della statua colossale di Dioniso nell'atrio e alcuni dei rilievi della loggia settentrionale.
Al piano superiore vengono fatti toccare e spiegati i rilievi della loggia meridionale, parte dell'Ercole della sala delle prospettive, l'elsa della spada di Ares e il guerriero in riposo nella sala della piattaia, il trono Ludovisi nella sala di Mosè, la venere accovacciata nella sala della Duchessa, la testa di Eracle nell'anticamera del cardinale, la base di statua nello studiolo, il sarcofago grande Ludovisi nella sala del Galata e in fine qualche ritratto dei Cesari nella loggia dipinta.

Visita tattile sabato 27 giugno

Il museo propone una visita tattile visita tattile guidata alle opere della collezione a cura della Dott.ssa Silvia D'Offizi. Le opere selezionate sono le più importanti e rappresentative del museo. Quelle escluse dal percorso di visita sono meno significative oppure, come nel caso del Galata, collocate troppo in alto rispetto alla possibilità di essere toccate. Il personale che propone la visita non si limita ad accompagnare, ma adegua la classica visita guidata del museo rendendola fruibile per visitatori non vedenti. Questa iniziativa non deve tuttavia essere considerata eccezionale, è possibile infatti richiedere questo tipo di visita in qualunque momento attraverso una prenotazione che può essere effettuata via e-mail o telefonicamente attraverso i recapiti indicati in questa scheda.

L'evento è gratuito. Sono previste due visite guidate, di mattina alle ore 10:30 e di pomeriggio alle 15:30. Chi fosse interessato deve rivolgersi alla Dott.ssa Silvia D'Offizi, telefonicamente al numero 333.2855143 o per e-mail all'indirizzo silvia.doffizi@beniculturali.it

Destinatari: disabili visivi, anche in gruppo.

Link esterno: