Nasce a Fécamp nel 1932.
Cresciuto fra le coste selvagge della Francia, discendente di navigatori, ha costantemente conservato nella sua pittura la memoria e le sensazioni suscitate in lui, fin dall'infanzia, dalle atmosfere senza tempo del mare e della campagna.

Abbandonò le scuole secondarie per apprendere il disegno all' Accademia di Belle Arti di Havre prima, alla Scuola Nazionale Superiore di Arti Decorative di Parigi poi, entrando infine nel 1951 alla Scuola Nazionale di Belle Arti di Parigi, dove frequentò anche l'atelier del pittore Legueult.

Le sue tele suscitarono immediato interesse procurandogli una fama precoce, tanto che nel 1957 vinse il Premio della Critica e nel 1960 il Gran Premio di Roma per la pittura.
Dal 1961 al 1964 soggiornò a Villa Medici, stringendo una significativa amicizia con l'allora direttore e pittore Balthus, che segnerà profondamente la sua arte.
Nominato nel 1967 professore di pittura alla Scuola Nazionale di Belle Arti di Parigi, nel 1968 fondò il Groupe de Recherche des Moyens d'Expresion Plastique.

Le opere al Museo: