Manifesto iniziativa

Mercoledì 15 maggio ore 11
Sala espositiva Sangallo di Loreto

Mostra aperta fino al 2 giugno

Il 15 maggio, alle ore 11, presso la sala espositiva del bastione Sangallo di Loreto, si inaugurerà la mostra di manufatti artistici realizzati dagli ospiti con disabilità dei Centri diurni, residenziali e Istituti di riabilitazione della regione Marche. Saranno presenti l'asseosore reginale ai servizi sociali Luca Marconi, il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti, l'assessore comunale ai servizi sociali Franca Manzotti, presidente delle opere laiche di Loreto Rino Cappellacci.

Un'altra importante iniziativa, probabilmente unica nel suo genere, promossa nell'ambito della Biennale ArteInsieme, volta a sottolineare il potere terapeutico e rigeneratore dell'arte.

Dal pesarese all'ascolano, i diversi centri invitati all'evento, avranno la possibilità di presentare tre lavori realizzati dalle persone con disabilità nei diversi laboratori artistici attivati. Sarà anche un'occasione per conoscere le esperienze, i progetti e le diverse attività che ogni singolo centro propone, in un'ottica di condivisione e di socializzazione di quelle che vengono definite buone prassi.

All’inaugurazione della mostra, con il Centro diurno Alice di Loreto quale anfitrione, parteciperanno cinque classi della scuola media della città lauretana, i cui studenti avranno anche la possibilità di votare la loro opera preferita, definendo così le prime tre opere alle quali sarà assegnato un riconoscimento.

Infine, l'iniziativa, che nelle intenzioni dell'organizzazione sarà replicata in ogni edizione della biennale ArteInsieme, anche con la partecipazione di Centri di altre regioni, riserva maggiore spazio di volta in volta ad un singolo centro, per la presentazione di progetti ed esperienze particolarmente rilevanti. Per tale ragione, in questa prima edizione, la mostra ospiterà il progetto del Centro Socio Educativo e Riabilitativo Pegaso dell'Asur Zona 1 di Pesaro, quale documento ed esempio di ampia collaborazione territoriale, finalizzata all'integrazione sociale (per info sul progetto www.azobe.it).

La mostra rimarrà aperta dal 15 maggio al 2 giugno con i seguenti orari: 10 - 12.30 e 17 - 19.30. Sabato 1 giugno aperta solo la mattina.

Link interno: