Iscrizioni chiuse.

In occasione della mostra "L'arte risveglia l'anima" al Museo Tattile Statale Omero dal 27 gennaio al 23 febbraio 2019, l'associazione culturale L'immaginario, l'Associazione Autismo Firenze e il Museo Tattile Statale Omero, propongono un corso di formazione rivolto a educatori museali ed educatori specializzati, finalizzato a condividere esperienze e sviluppare le competenze necessarie per la creazione di nuovi programmi museali accessibili alle persone con disturbi dello spettro autistico.

Il corso si svolge presso il Museo Omero e può accogliere un massimo di 30 persone tra educatori museali ed educatori specializzati nell'autismo.
I posti sono limitati. L'iscrizione è obbligatoria. La giornata di martedì 29 gennaio è aperta a direttori di musei e responsabili di servizi educativi.
È gradita la prenotazione.

Finalità del corso:

Obiettivi formativi:

Il corso si articola in 22 ore complessive di formazione e comprende:

Verrà data la priorità:

Modalità di adesione

Entro il 14 gennaio 2019 coloro che intendono partecipare devono far pervenire la loro richiesta, compilando la scheda allegata e inviandola al seguente indirizzo: didattica@museoomero.it . PS: Iscrizioni chiuse per raggiungimento numero massimo posti disponibili. 

È gradita una lettera di motivazione da parte del Direttore del Museo.

Entro il 21 gennaio 2019 verrà comunicato l'elenco delle persone ammesse a partecipare al corso.

Poiché il corso è breve e intensivo e mira a formare educatori in grado di attivare subito un progetto, è richiesto il massimo impegno nella partecipazione.
Per conseguire l'attestato è consentita l'assenza a una sola sessione di lavoro (una mattina o un pomeriggio).

La partecipazione è gratuita.

PROGRAMMA DEL CORSO

29 gennaio 2019
9.30 - 13.00
Introduzione al corso
Aldo Grassini (Museo Omero)
Il museo come strumento educativo e luogo ricreativo per le persone con esigenze speciali
Andrea Sòcrati (Museo Omero)

Il progetto L'arte risveglia l'anima
Anna Maria Kozarzewska (Associazione Autismo Firenze)

Il punto di vista dell'artista: intervista a Roberta Biondini
Marilena Zacchini (Casadasé Firenze)
Organizzazione del corso
Cristina Bucci (L'immaginario) e Andrea Sòcrati (Museo Omero)

14.30 - 17.30
Presentazione dei partecipanti
Introduzione ai disturbi dello spettro autistico e alle modalità di facilitazione
Marilena Zacchini

Video Tecniche e modalità di facilitazione
Marilena Zacchini
Domande e discussione

30 gennaio 2019
9.30-13.00
I programmi museali per le persone con disturbi dello spettro autistico: il panorama internazionale e alcune esperienze fiorentine
Cristina Bucci (L'immaginario)

L'arte risveglia l'anima: esperienze a Milano e a Firenze
Cristina Bucci e Marilena Zacchini

L'esperienza del Museo Omero con le persone con autismo
Andrea Sòcrati

Workshop "Strategie di comunicazione verbale e non verbale"
Cristina Bucci e Marilena Zacchini

14.30-17.30
Quali obiettivi per i programmi museali per le persone con disturbi dello spettro autistico - Discussione

Struttura, metodo, approccio - Discussione

Domande

31 gennaio 2019
10.00 - 13.00
Osservazione di attività per le persone con autismo
1° gruppo, max 8 osservatori
14.30 - 17.30
Osservazione di attività per le persone con autismo
2° gruppo, max 8 osservatori

1 febbraio 2019
Osservazione di attività per le persone con autismo
3° gruppo, max 8 osservatori
14.30 - 17.30
Osservazione di attività per le persone con autismo
4° gruppo, max 8 osservatori

22 febbraio
11.00 - 13.00
Presentazione dei progetti elaborati dai partecipanti al corso
14.00 - 18.00
Presentazione dei progetti elaborati dai partecipanti al corso
Riflessioni sulle osservazioni delle attività
Anche insieme a genitori, educatori e insegnanti che hanno portato i ragazzi
Compilazione dei questionari e conclusione del corso

Info

info@larterisveglialanima.it

Progetto realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento per le pari opportunità

I FORMATORI

Cristina Bucci, L'immaginario associazione culturale
Curatrice della mostra L'arte risveglia l'anima. Progetta e sviluppa iniziative di educazione al patrimonio artistico italiano, con l'associazione culturale L'immaginario di cui è socia fondatrice. Negli ultimi anni si è particolarmente dedicata ai programmi museali finalizzati a rendere l'arte accessibile alle persone con demenza, alle persone con disturbi dello spettro autistico e con disabilità sensoriali, nonché alla disseminazione di queste attività come formatrice. Ha al suo attivo numerose esperienze internazionali ed è responsabile di "Creative Age Challenge Italy". Fa parte del coordinamento "Musei Toscani per l'Alzheimer".

Anna Maria Kozarzewska, Associazione Autismo Firenze onlus
Coordinatrice scientifica del progetto L'arte risveglia l'anima. Svolge attività di volontariato presso il Centro Casadasè di Firenze partecipando alla realizzazione e promozione dei progetti in favore di persone con disturbo dello spettro autistico. Tra questi il progetto Musei per il quale collabora da anni con l’associazione culturale L'immaginario e il Dipartimento di Educazione di Palazzo Strozzi.

Andrea Sòcrati
Docente specializzato per il sostegno e Responsabile dei Progetti Speciali del Museo Omero.

Marilena Zacchini, Casadasé Firenze, Fondazione Sospiro, Dipartimento di Salute Mentale Piacenza.
Svolge attività di formazione e supervisione nell'ambito dell'intervento psicoeducativo con persone con disturbo dello spettro autistico. Nel corso della sua carriera ha contribuito a creare modelli di servizi per le persone autistiche e a promuovere progetti e strumenti di valutazione. Fin dall'inizio collabora come consulente al progetto L'arte risveglia l'anima.

Link interno:

Scarica i documenti: