Anno scolastico 2008/2009.

Premessa

Il diritto alla conoscenza, all’istruzione, al godimento dei beni culturali non sempre trova piena realizzazione per alcune categorie di persone. Il riferimento è alle persone con disabilità, ed in particolare con minorazione visiva, le quali trovano ancora e troppo spesso barriere di tipo culturale che ostacolano loro la fruizione del patrimonio culturale e la pressoché totale assenza di strumenti adeguati alle loro modalità di relazione con la realtà che impediscono l’accesso all’informazione e alla conoscenza. Il mondo della scuola, in relazione alle problematiche in questione, costituisce, da un lato, una risorsa fondamentale per la sperimentazione di percorsi educativi veramente inclusivi e dall’altro un luogo privilegiato dove far crescere nei giovani una coscienza attenta alle esigenze delle persone meno fortunate.
Il progetto in questione mira a sperimentare nuovi percorsi educativi e a realizzare strumenti utili ad una didattica dell’arte inclusiva, che stimoli un approccio multisensoriale e consenta alle persone con disabilità visiva un pieno accesso alla conoscenza secondo le proprie peculiari modalità di apprendimento.
Il progetto è promosso dal Museo Tattile Statale Omero, principale punto di riferimento a livello nazionale e internazionale nel campo dell’educazione estetica ed artistica e della fruizione dei beni culturali per le persone con minorazione visiva e prevede la collaborazione della Sezione di Decorazione Plastica dell’Istituto Statale d’Arte “E. Mannucci” di Ancona.

Finalità

Favorire l’integrazione socio-culturale delle persone con minorazione visiva.

Obiettivi

Informare e sensibilizzare gli alunni sulle problematiche inerenti l’accesso alla cultura e all’istruzione per le persone con disabilità visiva.
Favorire un approccio multisensoriale all’arte e alla realtà di tipo multisensoriale.
Realizzare ausili e strumenti didattici utili a favorire l’apprendimento e la fruizione dei beni culturali per le persone con disabilità visiva.

Metodi e strumenti

Visita al Museo Omero delle classi coinvolte con svolgimento di attività laboratoriali.
Incontri periodici con docenti ed alunni presso la sede scolastica con personale esperto del Museo.
Realizzazione di ausili didattici inerenti lo studio della mimica del volto umano.
Sperimentazione degli ausili con persone non vedenti.

Destinatari

Alunni delle classi quinte.