panoramica materiali di laboratorio

Educare al sentimento della bellezza passando per lo stupore e la sorpresa
Progettare attività accessibili
Abituare i bambini a sentirsi bene nello Spazio-Museo
Imparare ad accarezzare le opere
Condividere le emozioni

... è l'intento dei Servizi Educativi del Museo Omero.

Le attività, rivolte alle scuole di ogni ordine e grado, sono accessibili a tutti gli alunni e condotte come momenti di integrazione e condivisione.

Durata: 1,30 / 2 ore.
Costo: euro 3,50 a partecipante. Gratuito: docenti, disabili e loro accompagnatori.
Prenotazione: obbligatoria.

ATTIVITA' LABORATORIALI

Nido e infanzia

Gilla, l'argilla

Una favola per conoscere il Museo e una per presentare Gilla, la signora arGilla. Tanti scultori la amano, alcuni di loro sanno addirittura costruirci cieli nuvolosi e un po' arrabbiati, cieli stellati e un po' confusi. In laboratorio parleremo di che tempo fa fuori e nell'arte, poi modelleremo divertenti quadri d’argilla, anzi no cieli d'argilla!
Obiettivi: educare allo spazio-museo; educare al tatto; conoscere l'argilla e tutte le sue infinite possibilità di trasformazione; manipolare ed esprimersi.

Primaria

Libri tattili

Ti sfidiamo a costruire un libro senza matita, senza penne e colori?! Pensi di farcela? Al Museo Omero si possono incontrare libri rari e originali, dove le immagini si possono toccare. In laboratorio ti insegneremo a costruire un Libro Tattile…cosa metterci dentro lo scegli tu!!
Obiettivi: educare allo spazio-museo; educare al tatto e ad accarezzare le opere del Museo; scoprire il Libro Tattile, a cosa serve e come si costruisce; affinare e sviluppare le percezioni sensoriali; rendere il bambino un soggetto attivo.

Il Museo delle meraviglie

Parola d'ordine: Stupore.
Un giro al Museo per lasciarsi stupire dall'arte e soffermarsi davanti a sculture meravigliose, bizzarre, assurde, romantiche, strane, brutte, spaventose e fantastiche. Dopo questo tumulto di emozioni in laboratorio con le tue mani e un po' d'argilla costruirai la tua scultura, la tua stranezza, la tua meraviglia!!!
Obiettivi: educare allo spazio-museo e ad accarezzare le opere del Museo; educare al bello e al sentimento dello stupore; scoprire che l'arte è per tutti e ci racconta emozioni; manipolare l'argilla e imparare a conoscerne le proprietà.

Secondaria primo e secondo grado

CONTEMPORANEAMENTE Di-Segno!

Hai mai osservato un oggetto molto molto attentamente con le mani e ad occhi chiusi? Al Museo puoi farti guidare bendato, "sentire" una scultura, tracciare su di un foglio quello che credi di aver toccato ed infine scoprire se i tuoi sensi ingannano!
Obiettivi: comprendere il Museo, la sua storia e le sue funzioni;educare all'esplorazione tattile delle opere; educare ai sentimenti e alla condivisione di essi.

- VISTA + TATTO = Scultura Relativa

La vista può percepire le forme, i colori, le misure, la posizione di un oggetto. Il tatto può capirne la temperatura, la superficie, la materia.
Dopo una visita al Museo, in laboratorio metti alla prova questi due sensi: una benda sugli occhi e dell’argilla in mano ...il risultato sarà la tua scultura relativa.
Obiettivi: comprendere il Museo, la sua storia e le sue funzioni; educare all'esplorazione tattile delle opere; educare ai sentimenti e alla condivisione di essi; scoprire l'argilla e le sue tecniche di lavorazione. 

LABORATORI DI SEMPRE

Musica: orchestriamo le emozioni (dall'ultimo anno di scuola dell'infanzia al quinto anno della primaria)

Al Museo tanti personaggi ci raccontano le loro storie attraverso la musica. Emozioni risuonano nelle sale: gioia, tristezza, allegria, paura e stanchezza. Muniamoci di strumenti e ... musica Maestro!

Conosci Louis? (dal 4° anno della primaria all'ultimo anno della secondaria di secondo grado)

C'era una volta Louis, un ragazzo cieco con una straordinaria intelligenza, tale da inventare un codice che tradurrà tutto l'alfabeto e permetterà ai non vedenti di leggere. Curiosi di conoscere la fine della storia? Una visita bendata alla collezione, una tavoletta, un punteruolo vi sveleranno il mistero del Braille.

LIS: Lingua dei Segni Italiana (dal 4° anno della primaria all'ultimo anno della secondaria di secondo grado)

Un viaggio alla scoperta della sordità e della comunicazione visiva in tutte le sue forme. Si assaggerà la LIS (Lingua dei Segni Italiana) e si esploreranno le diverse potenzialità degli approcci visivi. Regola base è "Ascoltare con gli occhi". Si arriverà ad animare quasi per magia le statue del Museo Omero, costruendo vere e proprie storie in cui confluiranno tutte le diverse tecniche di comunicazione visiva apprese.

In riferimento all’ edizione dell'Offerta formativa gratuita del MiBACT 2016 – 2017, precedentemente pubblicata sui siti istituzionali e trasmessa alle scuole per il tramite degli USR, il Museo Tattile Statale Omero rettifica che i soli laboratori offerti a titolo gratuito sono i seguenti: Musica, orchestriamo le emozioni; Conosci Louis?

Edizione rettificata consultabile sul sito: www.sed.beniculturali.it

Link interno:

Link esterno:

copertina opuscolo