Daniela e Aldo che esplorano la scultura Lui e Lei di Giuliano Vangi

Il Museo Omero è nato per dare l'opportunità ai disabili visivi di favorire la conoscenza dell'arte attraverso un approccio tattile diretto.
Tutte le oltre 150 sculture e i modellini architettonici sono accessibili al tatto con didascalie e pannelli in Braille.

Visita guidata

Gli operatori specializzati del Museo Omero accompagnano i non vedenti e gli ipovedenti in un viaggio alla scoperta della scultura e dell'architettura, dal periodo classico al contemporaneo, mediante una selezione delle opere più rappresentative.

Per la singola persona non vedente la visita può essere strutturata sui desideri del visitatore privilegiando un'epoca o un autore di maggiore interesse.

Per i gruppi la visita prevede introduzioni esplicative per ogni sala con la possibilità di esplorare tattilmente le opere selezionate dall'operatore.

Il rapporto con l'operatore per le attività è garantito 1 a 3 per i singoli non vedenti e per 1 ogni 15 per i gruppi di non vedenti inclusi accompagnatori.
I gruppi superiori alle 30 unità saranno suddivisi ed entreranno al museo ogni 30 minuti. 

Ospitalità per i singoli visitatori

Le persone non vedenti e ipovedenti e i loro accompagnatori che giungono ad Ancona per visitare il Museo Omero possono godere di un pernottamento gratuito con prima colazione offerto dal Museo presso l'Hotel Fortuna. L'hotel, tre stelle, si trova proprio di fronte alla stazione ferroviaria, in Piazza Rosselli 1, e dista circa un kilometro dal Museo che è raggiungibile sia a piedi sia con il bus 1/4 (quarta fermata), dove è presente l'attraversamento con semaforo.

L'ospitalità non è prevista per i gruppi. La prenotazione del pernottamento viene effettuata direttamente dal Museo.

Link interni: